La pittura a tempera per pareti: caratteristiche, pregi, difetti e costi

La pittura a tempera (o tinta a colla) è un tipo di pittura murale piuttosto comune e diffusa tra gli appassionati del fai da te perchè facile da applicare. 
Ecco quali sono le caratteristiche, i pregi, i difetti, i costi e le possibilità di utilizzo delle tempere.



Caratteristiche: le tempere sono formate da un legante di colla animale o vegetale, da gesso o caolino, con eventuali additivi con pigmento, e da acqua.
Si riconoscono perchè, a differenza delle vernici a calce, anzichè scurirsi si scoloriscono con l'acqua.
Per togliere le tempere dal muro  spazzolare a fondo la parete con molta acqua lasciando asciugare molto bene prima di procedere ad una nuova imbiancatura.

Pregi: molto utilizzata in passato, la pittura a tempera è ancora oggi abbastanza diffusa soprattutto perchè economica e molto facile da applicare anche per i meno esperti nell'arte della tinteggiatura.

Difetti: le tempere favoriscono lo sviluppo della muffa in quanto non sono resistenti all'umidità.
Con il tempo, inoltre, tendono a sfarinare (per rimediare almeno in parte a questo problema prima della pittura è necessario applicare sulla parete un prodotto fissativo). 
Non sono lavabili e prima dell'applicazione devono essere mescolate a lungo.

Dove: le tempere possono essere utilizzate solo per gli interni dell'abitazione e non anche per l'esterno perchè molto sensibili all'umidità.

Costi: la pittura a tempera costa poco ma ha una resa piuttosto ridotta.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento